Nell’odierna Teyvat, Mondstadt è principalmente nota per essere una nazione sotto la protezione del Dio della Libertà, Barbatos. È il dio preminente della Terra della Libertà, con la religione principale del popolo incentrata su di lui.

Ad un certo punto della storia della nazione, tuttavia, alcune altre divinità furono adorate come esseri divini, come il lupo del vento del nord, Andrio, e il dio delle tempeste, Decarabian. Uno di questi misteriosi e antichi dèi era persino adorato insieme allo stesso Barbato, il Dio del Tempo, Istaroth.

Istaroth, il dio del tempo

Istaroth aveva una varietà di nomi diversi: era conosciuta come il Dio del Tempo, Dio dei Momenti e Mille Venti del Tempo dalla gente di Mondstadt, mentre gli abitanti di Enkanomiya la chiamavano Kairos o Tokoyo Ookami. Istaroth non è ancora apparsa nel gioco, ma vari riferimenti a lei in tutto Mondstadt ed Enkanomiya aiutano a dipingere un quadro di chi e cosa sia veramente questo essere enigmatico.

Molto prima degli Arconti e dei Sette, Istaroth era una delle quattro ombre del Primordiale create come supporto nella sua battaglia contro i Sette Sovrani del vecchio mondo. Questa estenuante lotta per il destino di Teyvat è durata 40 anni, terminando con il Primordiale e le sue ombre che emergono vittoriosi e prendono il controllo delle sette nazioni. Istaroth ha quindi assistito alla creazione del nuovo mondo prima di discendere su di esso come uno dei nuovi dei.

Mondstadt

For a time during Barbatos’ earlier days as the Anemo Archon, Istaroth was worshiped alongside him by the people of Mondstadt as one of their major gods. Three prominent clans of the nation—the Gunnhildr, Imunlaukr, and Lawrence clans—would regularly conduct worship practices at the Thousand Winds Temple, located atop a small cliff facing Mondstadt’s Eastern sea.

Eventually, the Lawrence clan began to suppress knowledge of Mondstadt’s history, destroying historical records and relics in an attempt to hide their clan’s degeneracy. This, combined with the reduction in size to the Mondstadt Library, led to Istaroth becoming mostly forgotten about by the nation’s people. References to Istaroth can still be found in the present day, however, subtly preserved through phrases related to the winds of time.

Enkanomiya

After being cast into the depths, Enkanomiya’s residents prayed desperately to the Primordial One and its shades for salvation. Their pleas were ignored by all but Istaroth, who eventually came to be called Kairos and Tokoyo Ookami by the people. Her power of undying wind became one of Enkanomiya’s major elements, alongside the draconian Bathysmal Vishap’s power of water.

For a time, a group of people known as the Scribes of Tokoyo Ookami had dedicated themselves to recording the history and passage of time in this forsaken land. The arrival of Orobashi led to a decline in worship of Istaroth, however, with Orobashi becoming the prominent guardian deity of the people.

Alla fine, Celestia offrì al popolo di Enkanomiya il passaggio in superficie, ma a un prezzo : dovettero rinunciare a qualsiasi conoscenza del vecchio mondo. La gente acconsentì e l’isola di Watatsumi fu fondata, lasciando che il Dio del Tempo diventasse poco più che un ricordo per le anime che ancora indugiavano nelle profondità di Enkanomiya.

Non si sa ancora molto di più su Istaroth, ma più informazioni verranno sicuramente rivelate man mano che il Viaggiatore apprenderà di più dietro la verità nascosta di Teyvat. È un personaggio fondamentale e potente nella tradizione di Genshin Impact, uno che potrebbe essere dimenticato ma in realtà non scomparso.

Lascia un commento